Settimana della celiachia: in Lombardia quasi 44mila casi
Data: 13 Maggio 2022

La Settimana Nazionale della Celiachia giunge alla sua 8° edizione: l’appuntamento è in programma dal 14 al 22 maggio, in corrispondenza della Giornata Internazionale della Celiachia (16 maggio), e anche quest’anno non mancano iniziative ludiche e formative a supporto di una comunità celiaca sempre più presente sul territorio nazionale.

Le prime indicazioni in merito giungono dalla “Relazione Annuale al Parlamento sulla celiachia”, pubblicata di recente sul sito del Ministero della Salute: secondo il documento indicato la Lombardia è la regione con il maggior numero di diagnosticati con quasi 44mila casi accertati, di cui 30.384 femmine e 13.535 maschi. Seguono il Lazio (2° con 23.633 casi) e la Campania, la quale completa il podio con 22.542 celiaci.

Entrando più nel dettaglio, ci sono ulteriori dati riguardanti la regione lombarda e vengono evidenziati da AIC Lombardia Onlus: si registra, infatti, un aumento di oltre 2mila casi registrati nel corso del 2021 (+5% rispetto al 2020). Inoltre, stando al monitoraggio delle Agenzie di Tutela della Salute, le aree con il maggior numero di celiaci sono quelle coperte da ATS Città Metropolitana di Milano (provincia di Milano e Lodi, 13.791 casi), ATS Bergamo (provincia di Bergamo, 6.433 casi) e ATS Insubria (provincia di Varese e parte di quella di Como, 6.131 casi). I casi segnalati da ATS Pavia sono 1.700. Un numero inferiore lo registra solo ATS Montagne (che comprende Sondrio, parte della provincia di Como e la Val Camonica) che ne conta 1.228.

COS’E’ LA CELIACHIA 

La celiachia è una reazione immunitaria all’assunzione di glutine; a lungo andare questa reazione produce un’infiammazione che danneggia il rivestimento dell’intestino tenue e impedisce l’assorbimento di alcuni nutrienti (malassorbimento). 

La celiachia è una patologia cronica autoimmune che provoca una reazione immunitaria dell’organismo all’assunzione di glutine: un complesso proteico presente in molti cereali, come orzo, frumento e segale. In Italia oltre 200.000 pazienti soffrono di celiachia, ma, tenendo conto dei casi non diagnosticati (per esempio gli asintomatici), il numero effettivo si aggirerebbe sui 600.000. La reazione immunitaria, se non diagnosticata e curata, scatena un’infiammazione a livello del piccolo intestino (intestino tenue) che impedisce il corretto assorbimento dei nutrienti compromettendo la salute del paziente interessato.

Nei soggetti celiaci mangiare glutine scatena una risposta immunitaria che colpisce  l’intestino tenue; il persistere di questa risposta produce un’infiammazione che danneggia le strutture fondamentali  dell’intestino tenue, i villi intestinali,  causandone un appiattimento e di conseguenza un’incapacità di  assorbire i nutrienti (malassorbimento). Il danno intestinale può causare perdita di peso, gonfiore e talvolta diarrea. Il malassorbimento in particolare di vitamine e oligoelementi può causare danni a diversi organi tra cui sistema nervoso, osso, apparato riproduttivo, sistema sanguigno. Non esiste una cura per la celiachia, ma seguire una scrupolosa alimentazione senza glutine può aiutare a gestire i sintomi e promuovere la guarigione intestinale.

Considerando l’importanza dei numeri, AIC Lombardia Onlus, organizzazione attiva da oltre 40 anni con più di 5.100 associati e mediamente 50 volontari, scende in campo a loro supporto grazie ad innumerevoli attività organizzate in vista proprio della Settimana Nazionale della Celiachia.

QUI IL PROGRAMMA COMPLETO DEGLI EVENTI 

“Rappresentare e supportare la comunità celiaca nella forma più inclusiva possibile: questa è la nostra mission – dichiara Isidoro Piarulli, presidente di AIC Lombardia Onlus – L’ottava edizione della Settimana Nazionale della Celiachia è alle porte e stiamo mettendo a punto una serie di attività e iniziative proprio per coinvolgere tutti i componenti della comunità, sia grandi sia piccini. Grazie ad esse siamo convinti di agire concretamente nel quotidiano, dando continuità a quanto fatto sino ad ora e mettendo in evidenza anche tutti gli aspetti a cui prestare attenzione nei diversi contesti giornalieri tra cui la scuola. Gli appuntamenti saranno innumerevoli e, in quanto realtà di riferimento del territorio, saremo sempre a disposizione per offrire ai celiaci l’assistenza di cui hanno bisogno”.

Isidoro Piarulli, presidente Aic Lombardia

Fonte: https://www.informatorevigevanese.it/magazine/2022/05/13/news/settimana-della-celiachia-in-lombardia-quasi-44mila-casi-553578/