Padre accusato di violenza sulla figlia di 9 anni, chiesti 5 anni di carcere – Tusciaweb.eu
Data: 13 Maggio 2022

Tribunale – Violenza su minori – Con lo sconto di un terzo della pena del rito abbreviato chiesto dalla difesa

Condividi la notizia:

Minori - Foto generica

Minori – Foto generica


Viterbo – Padre accusato di violenza sessuale sulla figlioletta di 9 anni, il pubblico ministero Paola Conti chiede una condanna a 5 anni di reclusione con lo sconto di un terzo della pena del rito abbreviato.

E’ ripreso ieri davanti al giudice Giacomo Autizi il processo al quarantenne viterbese arrestato dalla squadra mobile e finito ai domiciliari col braccialetto elettronico a dicembre 2020. Parte civile anche per la bambina la ex moglie con l’avvocato Remigio Sicilia, mentre l’imputato è difeso dall’avvocato Giuliano Migliorati.

Secondo l’accusa, tra il 2017 e il 2018, il padre della piccola avrebbe compiuto, in più circostanze e lungo un arco di tempo di molti mesi, atti sessuali completi in danno della propria figlia.

Migliorati lo scorso 30 settembre ha chiesto per il suo assistito l’abbreviato condizionato alla produzione della documentazione del consulente di parte, poi depositata all’udienza del 21 ottobre. Il giudice ha quindi disposto una perizia collegiale super partes, affidata il 9 dicembre al medico legale Mariarosaria Aromatario e al ginecologo Francesco Torcia, sentiti in aula lo scorso 31 marzo.


La pm Paola Conti

La pm Paola Conti


Torcia e Aromatario dovevano stabilire su base documentale se le conclusioni dei sanitari dell’ospedale di Belcolle, che non avrebbero ravvisato tracce degli abusi all’esito della visita ginecologica effettuata il 30 ottobre 2020 in ospedale, potessero essere compatibili con la violenza così come contestata all’imputato. Per la difesa è stato invece sentito il ginecologo Giuseppe Giulianelli.

Secondo i periti del tribunale non si può escludere che ci sia stata violenza senza che ve ne siano tracce.

La pm Paola Conti, partendo da una pena base di 9 anni, ha chiesto una condanna a 7 anni di reclusione, ridotta a cinque anni per l’appunto con lo sconto di un terzo della pena dell’abbreviato.

Al termine, l’udienza è stata rinviata al 26 maggio per sentire il difensore di parte civile Remigio Sicilia e l’avvocato Giuliano Migliorati che assiste il padre.

Silvana Cortignani


Articoli: Padre accusato di violenza sulla figlioletta, confronto tra ginecologi – Padre accusato di rapporti sessuali con la figlia di 9 anni, affidata perizia medico legale – Padre orco”, ma la figlioletta è vergine… – Rapporti sessuali completi con figlia di 9 anni, a giudizio “padre orco” – Violenza sessuale sulla figlia di 9 anni, arrestato


Presunzione di innocenza

Nel sistema penale italiano vige la presunzione di innocenza fino alla sentenza definitiva. Presunzione di innocenza che si basa sull’articolo 27 della costituzione italiana secondo il quale una persona “non è considerata colpevole sino alla condanna definitiva”.

Condividi la notizia:

13 maggio, 2022

Fonte: http://www.tusciaweb.eu/2022/05/padre-accusato-violenza-sulla-figlia-9-anni-chiesti-5-anni-carcere/