Ultime notizie/ Ultim’ora oggi Ucraina, Azovstal in fiamme: carri armati in azione
Data: 12 Maggio 2022

Continua la guerra in Ucraina, e nella giornata di ieri è tornato nuovamente allo scoperto il governo di Mosca, che ha ribadito per l’ennesima volta la propria contrarietà ad un conflitto globale: “Russia non vuole la guerra in Europa”. Lavrov, ministro degli esteri russi, ha specificato a riguardo: “Mosca non vuole la guerra in Europa, ma l’Occidente dice che la Russia debba essere sconfitta”. Intanto la Gran Betagna ha fatto sapere di essere pronta a schierarsi al fianco di Svezia e Finlandia in caso di attacco, mentre il premier Mario Draghi, come previsto, ha fatto visita al presidente degli Stati Uniti, Joe Biden: “Impegno comune per la pace”. Pronto dagli Usa un nuovo pacchetto di aiuti per l’Ucraina da 40 miliardi di dollari. Da segnalare le accuse di Kiev verso i russi di aver sparato su un istituto per bambini con disabilità a Lugansk, mentre a Mariupol ancora una volta l’acciaieria Azovstal è stata presa pesantemente di mira, bombardata dai carri armati russi: il sito è in fiamme.

Ultime notizie, giornalista di Al Jazeera uccisa in Cisgiordania

Shireen Abu Akleh, giornalista di Al Jazeera, è stata uccisa in Cisgiordania, finita in uno scontro a fuoco fra miliziani palestinesi ed esercito israeliano nel campo profughi di Jenin. Secondo l’agenzia palestinese Wafa, che ha citato il ministero della Sanità palestinese, la 51enne cronista sarebbe “morta dopo essere stata colpita dall’esercito dell’occupazione”. Diversa invece la versione di Al Jazeera secondo cui la sua giornalista sarebbe stata uccisa a “sangue freddo” dalle forze israeliane. Coinvolto anche un secondo giornalista, leggasi Ali Samodi, che sarebbe stato ferito dopo aver ricevuto un colpo alla schiena, ma le sue condizioni non sono gravi. Stando alla sua testimonianza il gruppo “è stato preso direttamente di mira dalle forze di occupazione”. Shireen Akleh, una veterana dell’informazione in zona, è stata colpita al volto mentre indossava un giubbotto anti proiettile con la classica scritta bianca “Press”, ad indicare che fosse un membro della stampa.

Ultime notizie, strage ad Haiti dopo scontro fra bande: 148 morti

E’ di almeno 148 persone morte il bilancio pesantissimo degli scontri avvenuti nelle ultime settimane in quel di Haiti, a nord della capitale Port-au-Prince. La criminalità locale ha scatenato una violenza inaudita che ha provocato centinaia di decessi, così come reso noto dalla Rete nazionale di difesa dei diritti umani haitiana (Rnddh). Il periodo è quello compreso fra il 24 aprile ed i primi giorni di maggio, e nel dettaglio sarebbero morte 95 persone nelle località Butte Boyer, Mrécage, Corridor Djo e Santo 2. La Rnddh ha puntato il dito nei confronti delle autorità, che hanno replicato in maniera tropo blanda, nonostante le gang criminali abbiano agito invece brutalmente, decapitando le persone e uccidendole a sangue freddo. Oltre alle vittime vanno segnalati anche 81 edifici incendiati e 57 veicoli bruciati.

Ultime notizie, morto lo storico Paul Ginsborg

E’ morto all’età di 76 anni lo storico inglese Paul Ginsborg. Classe 1945, ex professore all’università di Cambridge, dal 1992 aveva assegnata la cattedra di Storia dell’Europa contemporanea all’Università degli studi di Firenze. A lungo, come ricorda Repubblica, si è occupato della storia italiana, indagando fra eventi, istituzioni e vari personaggi, e proprio al nostro Paese ha dedicato numerosi libri, come Storia d’Italia dal dopoguerra a oggi. Società e politica 1943-1988 (Einaudi, 1989), Storia d’Italia 1943-1996. Famiglia, società, Stato. (Einaudi, 1998), L’Italia del tempo presente. Famiglia, società civile Stato. 1980-1996 (Einaudi, 1998), e Daniele Manin e la rivoluzione veneziana del 1848-49 (Feltrinelli, 1978 ed Einaudi, 2007). Ha collaborato con Francesco Pardi, detto Pancho, al lancio del movimento dei girotondi, di cui, ricorda ancora Repubblica, era considerato il “padre nobile” ed era presidente emerito dell’associazione Libertà e Giustizia.

Ultime notizie, turismo in ripartenza in Italia dopo due anni di stop

L’Italia si prepara ad un innalzamento del turismo grazie anche alle compagnie aeree, prima tra tutti Ita Airways le cui sorti si decideranno nei prossimi giorni e che attende infatti il miglior acquirente. Le prospettive sembrano eccellenti anche grazie all’implementazione di una nuova piattaforma ossia True Italian Experience grazie alla quale sarà possibile avere accesso ad informazioni su trasporti, tour, alloggi, itinerari e tanto altro tramite un’unica applicazione in grado di migliorare l’esperienza di viaggio.

Ultime notizie, una nuova pandemia: il Long Covid

Per chi ha avuto il Covid ed è guarito l’incubo non è finito: si stima infatti che 1/3 degli italiani colpiti e guariti dal Covid soffra ad oggi di Long Covid che si caratterizza per un quadro sintomatologico assai complesso e diversificato. Dai sintomi neurologici quali vertigini, perdita del gusto e dell’olfatto a sintomi a carico del sistema respiratorio e gastrointestinale. Il Professor Nicola Petrosillo del Campus Biomedico di Roma afferma che per il trattamento potrà essere necessario per milioni di italiani ricorrere ad aiuti specifici da parte di specialisti a seconda dei sintomi presentati.

Ultime notizie, molestie a Rimini e durante la prima giornata d’inaugurazione dell’Eurovision

È stata formalizzata oggi la prima denuncia ad opera di una ragazza nei confronti di un gruppo di tre alpinisti con accusa di molestie e violenza verbale. La ragazza è stata avvicinata dal gruppo di uomini evidentemente alterati a causa dell’alcol e sottoposta ad abusi di natura sessuale. Gli avvocati sostenuti dal movimento NonUnaDiMeno chiedono giustizia e hanno lanciato una petizione che in poche ore ha superato le 14.000 firme per chiedere la sospensione della manifestazione nei prossimi anni. Anche a Torino due hostess avrebbero subito abusi, non formalizzati in denuncia, da parte di alcuni spettatori.

Ultime notizie, raccolta e smaltimento dei rifiuti marittimi: approvato disegno di legge

Nella giornata di oggi è stato approvato un disegno di legge che permette anche ai più piccoli pescherecci di raccogliere rifiuti e di trasportarli nei porti più vicini al fine di smaltirli al meglio. Pratica, questa, fino ad oggi non ancora regolamentata.

Fonte: https://www.ilsussidiario.net/news/ultime-notizie-ultimora-oggi-ucraina-azovstal-in-fiamme-carri-armati-in-azione/2339894/