Si prevede che il mercato delle terapie antinfiammatorie a livello globale guiderà la crescita nel periodo 2022-2030

Data: 12 Maggio 2022

Secondo il Market Statsville Group (MSG), si prevede che la dimensione del mercato globale delle terapie antinfiammatorie crescerà a un CAGR del 4,0% per raggiungere 130.801,9 milioni di dollari entro il 2030 da 95.575,7 milioni di dollari nel 2021. Il sistema di difesa del corpo innesca l’infiammazione in risposta a stimoli nocivi, irritanti, cellule danneggiate e microrganismi. L’immunità innata utilizza l’infiammazione per cercare di eliminare la fonte della lesione, eliminare le cellule morte e necrotiche e curare i tessuti danneggiati. Le malattie autoimmuni antinfiammatorie sono causate quando il sistema di difesa del corpo innesca in modo inappropriato l’infiammazione contro le proprie cellule. Sia nelle malattie acute che in quelle croniche, la riduzione dell’infiammazione è una delle strategie terapeutiche più importanti.

Il mercato globale delle terapie antinfiammatorie è guidato da un aumento dell’incidenza di malattie autoimmuni e respiratorie, nuovi farmaci in arrivo e un’impennata nell’adozione di farmaci antinfiammatori. Inoltre, la domanda di farmaci antinfiammatori è aumentata in modo significativo grazie all’introduzione di antinfiammatori biologici più mirati, efficaci e con minori effetti collaterali rispetto ai farmaci tradizionali. Inoltre, una maggiore consapevolezza delle terapie antinfiammatorie contribuisce in modo significativo alla crescita del mercato. Tuttavia, la crescita del mercato è ostacolata dalla scadenza dei brevetti in attesa di farmaci innovativi e da una maggiore incidenza di effetti collaterali dei farmaci antinfiammatori.

Ottieni PDF per ulteriori approfondimenti professionali e tecnici: https://www.marketstatsville.com/request-sample/anti-inflammatory-therapeutics-market

Definizione del mercato globale delle terapie antiinfiammatorie

Le terapie antinfiammatorie aiutano ad alleviare il dolore acuto e cronico. Ad esempio, sono usati per trattare l’artrite reumatica, l’emicrania e il mal di testa, le distorsioni o persino il dolore mestruale. Queste terapie possono fornire un sollievo più rapido rispetto ad altri farmaci.

Dinamiche del mercato globale delle terapie anti-infiammatorie
Driver: aumento del tasso di adozione di farmaci antinfiammatori
Il reddito pro capite degli individui nei paesi in via di sviluppo è aumentato, aumentando la vendita di farmaci costosi, aumentando così la crescita del mercato. Le entrate generate dai paesi in via di sviluppo sono aumentate considerevolmente nel corso degli anni, grazie alla maggiore consapevolezza delle terapie antinfiammatorie. Inoltre, il miglioramento dell’accesso all’assistenza sanitaria, unito agli sviluppi nel settore sanitario, ha aumentato il consumo di farmaci, creando così un impatto positivo diretto sul mercato.

Restrizioni: Effetti collaterali dei farmaci antinfiammatori
I farmaci antinfiammatori riducono il dolore in parte riducendo l’infiammazione. Questi farmaci possono alleviare i sintomi di dolore, rigidità, gonfiore e febbre. L’azione analgesica di questi farmaci riduce l’effetto diretto dell’infiammazione sulla stimolazione e sulla sensibilità del nervo doloroso e riduce l’effetto indiretto del calore antinfiammatorio e del gonfiore alle ginocchia e al dolore alle articolazioni. Tuttavia, il consumo di farmaci antinfiammatori può avere effetti collaterali, che sono stati una delle principali preoccupazioni nel corso degli anni. Gli effetti collaterali associati a questi farmaci sono ritenzione di liquidi, minore flusso sanguigno nei reni e sanguinamento gastrointestinale. Inoltre, il loro consumo porta a ulcere nell’intestino, note come ulcere peptiche.

Segmento di mercato globale delle terapie antinfiammatorie
Il mercato delle terapie antinfiammatorie è segmentato in base alla classe di farmaci, al trattamento, agli utenti finali e alle regioni.

Puoi acquistare il rapporto completo: https://www.marketstatsville.com/buy-now/anti-inflammatory-therapeutics-market?opt=2950

Per Drug Class Outlook (vendite, miliardi di dollari, 2017-2030)
Malattie antinfiammatorie non steroidee (FANS)
Corticosteroidi
biologici
Per prospettive di trattamento (vendite, miliardi di dollari, 2017-2030)
Artrite
Malattia respiratoria
Sclerosi multipla
Psoriasi
Malattia antinfiammatoria intestinale (IBD)
Altre malattie antinfiammatorie
Per utenti finali Outlook (vendite, miliardi di dollari, 2017-2030)
Ospedali
Cura della casa
Cliniche di specialità
Altri
Per regione Outlook (entrate, miliardi di dollari, 2017-2030)
Nord America (Stati Uniti, Canada, Messico)
Sud America (Brasile, Argentina, Colombia, Perù, Resto dell’America Latina)
Europa (Germania, Italia, Francia, Regno Unito, Spagna, Polonia, Russia, Slovenia, Slovacchia, Ungheria, Repubblica Ceca, Belgio, Paesi Bassi, Norvegia, Svezia, Danimarca, Resto d’Europa)
Asia Pacifico (Cina, Giappone, India, Corea del Sud, Indonesia, Malesia, Thailandia, Vietnam, Myanmar, Cambogia, Filippine, Singapore, Australia e Nuova Zelanda, Resto dell’Asia del Pacifico)
Medio Oriente e Africa (Arabia Saudita, Emirati Arabi Uniti, Sud Africa, Nord Africa, Resto della MEA)
Si prevede che il segmento dei prodotti biologici antinfiammatori rappresenterà la quota di mercato più ampia, per classe di farmaci
In base alla classe di farmaci, il mercato globale delle terapie antinfiammatorie è suddiviso in farmaci antinfiammatori biologici, farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS) e corticosteroidi. Nel 2021, il segmento dei prodotti biologici antinfiammatori rappresentava la quota di mercato più ampia del 60,1% nel mercato globale delle terapie antinfiammatorie. I biologici sono derivati ​​da fonti viventi come animali, microrganismi e esseri umani. Questi farmaci sono generalmente preparati dalla tecnologia del DNA ricombinante. La classe dei prodotti biologici comprende gli anticorpi monoclonali (ad es. rituximab e infliximab) e i farmaci terapeutici

oteine ​​(ad es. epoetina ed etanercept), utilizzate per il trattamento di varie malattie autoimmuni, antinfiammatorie e oncologiche. Questi farmaci sono usati da soli o in combinazione con altri farmaci chimici.

I biologici stanno guadagnando sempre più popolarità tra i medici, con una maggiore adozione nei paesi sviluppati. Inoltre, l’aumento della popolazione di pazienti affetti da malattie croniche e l’indisponibilità di trattamenti efficaci sono i principali driver del mercato dei biologici. Inoltre, si prevede che un aumento dell’accessibilità economica e della spesa sanitaria e una maggiore consapevolezza dei biologici, soprattutto nei mercati emergenti, aprano nuove strade. Inoltre, l’anticorpo monoclonale è la classe più importante nei prodotti biologici. I biologici hanno un effetto drammatico nell’alleviare i sintomi delle malattie antinfiammatorie croniche.

L’Asia Pacifico rappresenta il CAGR più alto durante il periodo di previsione

In base alle regioni, il mercato globale delle terapie antinfiammatorie è stato segmentato in Nord America, Asia-Pacifico, Europa, Sud America, Medio Oriente e Africa. A livello globale, si stima che l’Asia del Pacifico detenga il CAGR più alto del 5,2% nel mercato globale delle terapie antinfiammatorie durante il periodo di previsione. Il mercato delle terapie antinfiammatorie dell’Asia-Pacifico è studiato in Cina, Giappone, India, Australia e nel resto dell’Asia-Pacifico. Ciò è attribuito al fatto che è densamente popolato, con India e Cina che sono i paesi più popolati. La sua crescita è ulteriormente integrata dall’aumento della domanda di infrastrutture sanitarie, dal settore in via di sviluppo della ricerca e sviluppo, dall’aumento del numero di ospedali nei paesi emergenti, dall’aumento delle riforme sanitarie e dai progressi tecnologici nel settore sanitario.

Accedi alla descrizione completa del rapporto, al sommario, alla tabella delle figure, al grafico, ecc.: https://www.marketstatsville.com/table-of-content/anti-inflammatory-therapeutics-market

I principali fattori che guidano la crescita del mercato terapeutico anti-infiammatorio in Asia-Pacifico includono un aumento esponenziale della popolazione, un aumento della spesa sanitaria e un aumento dell’incidenza di malattie croniche, dello stile di vita, respiratorie e infettive. I generici di marca stanno conquistando il mercato con l’aiuto di una maggiore efficienza del trattamento, promozione aggressiva e strategie di marketing.

Principali attori del mercato nelle terapie antinfiammatorie globali
Il mercato globale delle terapie antinfiammatorie è altamente competitivo con i principali attori del settore che adottano varie strategie come sviluppo di prodotti, partnership, acquisizioni, accordi ed espansione per rafforzare le loro posizioni di mercato. La maggior parte degli attori del mercato si concentra sull’espansione delle proprie operazioni tra le regioni, sul miglioramento delle proprie capacità e sulla coltivazione di solide relazioni con i partner. Le condizioni di mercato, il sostegno del governo e lo sviluppo del settore influenzano tutti la crescita degli attori del mercato. Pertanto, i fornitori dovrebbero concentrarsi sull’espansione geografica e sul miglioramento della qualità del prodotto.

Alcuni dei principali attori che operano nel mercato delle terapie antinfiammatorie sono:

Descrizione della richiesta di rapporto: https://www.marketstatsville.com/anti-inflammatory-therapeutics-market

Eli Lily e compagnia
AstraZeneca PLC
Amgen Inc.
F. Hoffman
Abbvie, Inc.
Johnson & Johnson
GlaxoSmithKline
Merck & CO., Inc.
Novarti
Pfizer, Inc.
La Roche AG
Ferring farmaceutici
Bioventura
Zimmer Biomet Holdings, Inc.
Flexion Therapeutics, Inc.

Fonte: https://justpalermo.it/2022/05/12/si-prevede-che-il-mercato-delle-terapie-antinfiammatorie-a-livello-globale-guidera-la-crescita-nel-periodo-2022-2030/