Pontedera, Navarra indagato per traffico illecito rifiuti: "Ma sono tranquillo"

TMW/TuttoC.com

Rosettano Navarra, nuova figura dirigenziale di punta del Pontedera, figura tra gli indagati di una inchiesta in cui i reati contestati, a vario titolo, vanno da quello di attività organizzate per il traffico illecito di rifiuti all’inquinamento ambientale. Secondo quanto emerso dall’attività investigativa e viene riportato dai colleghi de La Nazione, le miscele di rifiuti prodotti dalla Navarra contenenti fanghi biologici conferiti dal depuratore di Ceccano sono stati inviati in varie discariche. Anche a Pontedera e a Piombino. E secondo gli inquirenti i fanghi biologici sarebbero stati conferiti senza aver subito alcun trattamento in violazione quanto stabilito dalla normativa in materia che detta le procedure da seguire per ridurre il più possibile gli effetti negativi del collocamento in discariche dei rifiuti sulla salute umana e sull’ambiente. Rintracciato telefonicamente dagli stessi colleghi, Rosettano Navarra non si è mostrato affatto sorpreso dalle notizie uscite sulla vicenda: “Si tratta di un ulteriore filone di una indagine già chiusa un paio di mesi fa e che ci ha visto come attori noi, che abbiamo interessi di lavoro in tutta Europa, perché un pm del Lazio, senza l’ausilio di analisi, ci ha contestato la pericolosità di un rifiuto non pericoloso. Per questo stiamo producendo le nostre memorie, che sono semplici, e io sono tranquillissimo“.