Inaugurato a Roma il Centro dei Disturbi del comportamento alimentare: è il più grande del centro sud – 7colli.it
Data: 11 Maggio 2022

Inaugurato oggi a Roma il nuovo centro residenziale dei Disturbi del comportamento alimentare (Dca) al Santa Maria della Pietà. Nella struttura, già operativa da diversi anni, sono stati eseguiti lavori di manutenzione edile. E anche interventi straordinari e di impiantistica grazie a un investimento di circa 500mila euro. Presenti all’inaugurazione: il presidente della Regione Lazio, Zingaretti insieme all’assessore alla Sanità, D’Amato e al direttore generale della Asl Roma1, Tanese. Avviato nel 2008, il centro Dca offre già l’intervento ambulatoriale, le attività terapeutico-riabilitative e le attività socio-riabilitative. Mirato al trattamento di questi disturbi che, come specificato nelle Linee guida internazionali, necessita di diversi livelli di assistenza, oltre che a un approccio di tipo multi-funzionale garantito da operatori specializzati.

I disturbi del comportamento alimentare in vertiginoso aumento

“La nuova apertura, presso i locali del padiglione 14 del Santa Maria della Pietà, offrirà un servizio di residenzialità pubblico. Unico nel Lazio e anche nell’intero centro Sud. Mettendo a disposizione, in fase di avvio, sette posti letto, dedicati ai pazienti di età compresa tra i 13 e i 25 anni, la fascia d’età più colpita dai disturbi dell’alimentazione e dalle patologie a essi correlate. Si registra infatti, dal 2018 a oggi, un vertiginoso aumenti dei casi Dca, con un significativo incremento di accesso di minori del 218%. Purtroppo anche la pandemia ha influito sulla crescita dei numeri”, sottolinea l’Asl Roma 1. “Da oggi il centro per i disturbi alimentari di Santa Maria della Pietà – ha commentato il presidente Zingaretti – offre il primo servizio pubblico di residenzialità, unico nel Lazio e nel centro sud.

La struttura dedicata soprattutto ai giovani

È una tappa importante, frutto del lavoro svolto fino ad oggi, e teso ad assicurare ai cittadini, soprattutto agli adolescenti che soffrono più degli adulti di queste problematiche, un’assistenza terapeutica riabilitativa a 360° e fino alla piena autonomia. Questa struttura intende aiutare giovani ad affrontare un percorso di cura lunga e spesso molto difficile, che la pandemia degli ultimi anni ha solo aggravato. Questo a causa dell’isolamento a cui siamo stati sottoposti per tanto tempo. Voglio dunque ringraziare medici, operatori della sanità, psicologi, infermieri, assistenti sociali, volontari. E tutti coloro che ogni giorno si prendono cura dei tanti pazienti affetti da questo disturbo”.

La Asl: basta separazioni e viaggi fuori regione

“Con l’avvio anche dell’attività residenziale – ha concluso il direttore Tanese – completiamo un percorso di potenziamento dei servizi per i Disturbi del Comportamenti Alimentare portato avanti in questi anni. In questo modo consentiamo ai ragazzi e alle famiglie di affrontare insieme il percorso terapeutico senza separazioni o viaggi fuori regione”.

Per approfondire

Fonte: https://www.7colli.it/inaugurato-a-roma-il-centro-dei-disturbi-del-comportamento-alimentare-e-il-piu-grande-del-centro-sud-59165/